top of page

Felce comune (Polypodium vulgare) - eterna salute e bellezza

Chi conosce le piante sa che le felci appartengono ad una specie vegetale antica e "primitiva" che esisteva già oltre 400.000.000 di anni fa. Le felci sono conosciute come fossili viventi. Gli erboristi cinesi li chiamano gli "antichi", i "saggi" e come tali ci trasmettono l'antica saggezza e l'eterno legame con la Terra. Puoi solo immaginare quanto sia utile per noi!


Sono rimasti praticamente geneticamente immutati per tutti quei milioni di anni. Ciò fa subito pensare che sono resistenti, stabili e possono radicarci. A differenza di alcuni alberi o altre radici adattogene, con le felci non è tanto la messa a terra fisica o fornirci "l'ammortizzatori" per l'eventi esterni; è più una connessione spirituale con ciò che è senza tempo, di essere in grado di resistere a ciò che il tempo cambia.


Questo apre così tante potenzialità di questa pianta!


Un'azienda cosmetica svizzera ha studiato la Felce comune come una delle tre principali piante antietà per la pelle*. Ma possiamo assorbire meglio le qualità di resistenza al tempo di questa pianta consumandola nelle preparazioni erboristiche. Esistono infatti numerosi studi che citano un'ampia gamma di benefici dei preparati erboristici di Felce comune. Uno studio ha definito il Polypodium vulgare un'erba "versatile"**. Le qualità anti-età della Felce comune includono: idratazione, proprietà antiossidanti, protezione nei disturbi neurodegenerativi, antinfiammatoria, antiipertensiva, antistress.


Tuttavia, la maggior parte degli usi della Felce comune derivano dalle sue associazioni, come classificate dalla Medicina Erboristica Tradizionale Cinese, con Milza, Stomaco, Polmone, Intestino Crasso e Rene. Pertanto, è eccezionale nel trattamento delle malattie respiratorie e della pelle (organo di Polmonare), in particolare per problemi che includono muco, come tosse, catarro, bronchite e congestione. Essa è sia espettorante (Polmone) che capace di trasformare il muco respiratorio (la funzione della Milza). Allo stesso tempo, lenisce le mucose, compresi i Reni (Marston, 1995)*** - funzione correlata all'energetica della Milza e dello Stomaco.


La sua proprietà lenitiva delle mucose viene applicata a sanare le ferite**** come tagli, morsi e graffi, essendo efficace anche grazie alle sue proprietà antibatteriche. A livello topico si applica in casi di psoriasi e dell'eczema.


Un'altro utilizzo delle caratteristiche lenitive di Felce comune è sul tratto digestivo per alleviare coliche, bruciore di stomaco, mal di stomaco e costipazione***. È tradizionalmente considerato un blando lassativo quindi non bisogna esagerare con le quantità. Tuttavia, se raccogli tu stesso la radice di Polypodium, scoprirai che è comunque piuttosto laborioso raccoglierne quantità esagerate. Infine, aiuta la digestione aumentando l'appetito sano (di nuovo la funzione della Milza).


Energicamente Polypodium abbassa ed elimina. Pertanto, oltre ad abbassare il cibo lungo il tratto digestivo, abbassa anche la temperatura, abbassa la pressione sanguigna, come detto prima, e "abbassa" il sistema nervoso iperattivo.

Oltre ad aiutare l'eliminazione del colon, aiuta anche l'eliminazione dei liquidi in eccesso. Non è stricte diuretico, ma asciuga gli accumuli di liquidi. Grazie a questa proprietà riduce i gonfiori, soprattutto delle articolazioni infiammate.


È interessante notare che questa erba ha un sapore dolce molto caratteristico, che assomiglia così incredibilmente alla liquirizia che viene spesso chiamata Falsa Liquirizia. In effetti, ha il potenziale per essere utilizzato come sostituto nord-occidentale della liquirizia nella Medicina Erboristica Tradizionale Cinese.


Infine, Polypodium è un'erba molto sicura. Non ho trovato alcun riferimento al fatto che abbia effetti avversi diversi dal lassativo in grandi quantità o per un lungo periodo di tempo.


Ho utilizzato la Felce Comune nel mio decotto stagionale di Febbraio: https://www.dorotao.com/post/february-sprouting-time, insieme a Ortica, Equiseto, Semi di Prezzemolo e Radice di Zenzero. "È un inizio perfetto per il terreno di preparazione a febbraio: delicatamente disintossicante ma comunque riscaldante e nutriente."


Potrei essere completamente di parte nel credere che due settimane di consumo del mio decotto stagionale di febbraio, come descritto sopra, abbiano migliorato la qualità della mia pelle e drenato più muco dai miei seni nasali, ma includerò sicuramente Polypodium nel mio prossimo mix di decotti. Resta connesso con www.dorotao.com per il mio prossimo aggiornamento sull'energetica di mese marzo.


 

Felce comune (Polypodium vulgare) - eterna salute e bellezza
Polypodium vulgare

Comentários


bottom of page